Megan Rapinoe, esempio di leadership

Pulire i pensieri
8 Ottobre 2019
Cristiano Ronaldo: l’età è solo un numero
2 Novembre 2019

Ti è capitato di vedere il momento della premiazione come miglior calciatrice di Megan Rapinoe nel corso degli ultimi FIFA The Best?

Se la risposta è no, allora ti consiglio di dedicarci qualche minuto, sarà tempo investito bene.

Dal suo discorso si possono infatti trarre molti insegnamenti, perché la stella della nazionale statunitense, capitano e trascinatrice della sua squadra nel corso degli ultimi Mondiali femminili,  rappresenta alla perfezione il concetto di leadership.

Il suo è stato un discorso estremamente profondo, che ha toccato temi delicati quali il razzismo e la discriminazione.

Senza entrare nel merito di questi argomenti, che ovviamente è giusto affrontare e combattere, quello su cui mi voglio soffermare è il perché Megan Rapinoe ne abbia parlato.

Dal momento che lei è una leader, e ha la piena consapevolezza di esserlo, ha utilizzato quel premio per andare oltre il mero riconoscimento per le sue doti sul terreno di gioco.

Un leader trova ogni occasione per diffondere una sua mission ideale a cui crede.

Megan Rapinoe, esempio di leaderhip

Perchè un leader è qualcuno che si eleva dalla massa, che ispira le alte persone, stimolandole per dare il massimo. Quale migliore opportunità di un riconoscimento così importante, dunque, per tentare di mandare un messaggio a livello globale, cercando di stimolare più persone possibili con il proprio esempio.

La calciatrice statunitense ha affrontato questi argomenti in quel contesto con un preciso scopo, quello di spingere con la sua esperienza tante altre persone ad aprire gli occhi su temi delicati, problemi che ancora oggi affliggono la nostra società.

Poteva limitarsi alle solite banalità, al “ringrazio tutti quelli che mi hanno aiutato per vincere questo premio”. E invece no, è voluta andare oltre, elevandosi appunto sopra gli altri, dimostrando ancora una volta la propria leadership e mettendola al servizio di tutti, svolgendo il ruolo di punto di riferimento.

Con quel discorso ha dato una sua visione al momento utopica purtroppo (per sua stessa ammissione) di come dovrebbe essere il mondo, senza razzismo e pregiudizi. Ha dato un’ispirazione. Ecco qual è il compito di un leader. Ecco cosa significa leadership. Ecco cosa vuol dire essere un leader che lascia il segno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *