7 luglio 1985 – 7 luglio 2020, il mio perché

Il controllo per aumentare l’autostima
27 Aprile 2020

7 luglio 1985 – 7 luglio 2020, il mio perché

Per prima cosa, quando vuoi raggiungere un obiettivo, domandati quale sia il tuo perché. Se il perché non è chiaro, allora l’impegno non sarà totale e potresti mollare da un momento all’altro. Ma se invece il perché ti è chiaro, allora quell’obiettivo lo raggiungerai godendo e auto-alimentando l’autostima attraverso i risultati intermedi ottenuti nel percorso di avvicinamento verso la meta.

Il mio perché, ad esempio, l’ho trovato quel famoso 7 luglio 1985. Esattamente 35 anni fa ho preso un impegno con me stesso e l’ho comunicato alle persone al mio fianco.

Ho iniziato a lavorare su di me, cambiando radicalmente le mie abitudini, trasformando quelle negative in positive. Non è stato semplice, perché avevo il neurone della pigrizia che mi tratteneva sul letto e mi faceva procrastinare qualsiasi scelta. Mentre dall’altra parte c’era il neurone dell’azione e della voglia di fare che mi incoraggiava al cambiamento per uscire fuori da quella situazione.

7 luglio 1985 – 7 luglio 2020, il mio perché

Le prime volte è risultato complicato, ma poi con il tempo è diventato uno stile di vita, supportato dai risultati straordinari che ottenevo. Trova anche tu il tuo perché e una volta che lo avrai fatto, sarai disposto a superare qualsiasi difficoltà pur di realizzarlo, il tuo impegno sarà dieci volte più potente. Il perché è il propulsore dell’impegno, il suo carburante. Se manca non ci può essere impegno e ogni cosa che intraprendi è destinata al fallimento.

È il perché che ti dà la spinta emotiva a continuare, nonostante le difficoltà, le delusioni, gli ostacoli e le interferenze. Nel momento in cui avrai una grande motivazione (ossia un motivo per andare in azione), automaticamente il tuo organismo rilascerà la dopamina (un neuro-trasmettitore endogeno, mediatore del piacere) che a sua volta ti farà provare una sensazione di piacere.

Questa è scienza: quando trovi il perché, la dopamina va alle stelle e ti farà provare quel benessere che ti aiuterà a scalare qualsiasi montagna che ti troverai di fronte nel tuo cammino. Non accetterai scuse e non ti creerai alibi, perché dentro di te sentirai una forza e un’energia propulsiva che ti manterranno concentrato sul tuo sogno. Allora si crea la vera attrazione. Tu che vai verso il tuo sogno e il sogno che verrà verso di te. Non più stress negativo, ma solo eustress, ossia lo stress positivo, che ti motiverà, consentendoti di mantenere alto l’impegno e le tue performance. E cambierà la tua vita. Come io ho cambiato la mia, esattamente 35 anni fa. Mi auguro che anche tu possa avere il tuo 7 luglio 1985 per poter iniziare un nuovo cammino.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *