Come decidere di cambiare.

La realtà che trovi fuori di te, dipende dalla realtà che vivi dentro di te.

Tutto parte da ciò che il tuo inconscio ha interiorizzato nel corso degli anni, quindi dall’educazione mentale che ti è stata impartita e che ha installato dei file comportamentali dentro di te. Se non ti piace la realtà che stai vivendo, significa che sei cosciente di ciò che non ti piace e che sei padrone di decidere fermamente cosa cambiare: quindi, andare in azione.

La differenza è in quello, nel fare realmente ciò che serve per cambiare. E questo non è certo automatico. Anzi, la maggior parte delle volte le persone preferiscono restare così come sono.

Perché non si cambia nonostante si sappia che la condizione e la realtà che viviamo non ci gratifica e non ci soddisfa? Perché?

Perché uscire fuori dagli schemi, dalle abitudini consolidate o dall’aria di confort, crea un disagio emotivo. Questo genera in automatico degli alibi, che fanno sempre trovare un “buon motivo” per non andare in azione. È l’essenza del cambiamento, del miglioramento e del progredire in tutte le aree della tua vita.

E quali sono i passaggi per metterla in atto? Essere cosciente della realtà che non ti soddisfa, individuare i danni che produce perseverare con questa vita, quali vantaggi ti porterà il cambiamento e quali possono essere gli ostacoli che potrebbero impedirti di attuarlo. Stabilito tutto questo, ognuno può cambiare la propria realtà, creando una vera e propria strategia, un piano d’azione.

Non succede niente per caso. Il caso non esiste, così come la fortuna. Tutto dipende dalla ragione, conscia o inconscia. Anche la realtà che trovi fuori di te. Ma prima devi cambiare quella dentro di te.